Corso Garibaldi, 32 - Mantova - Italia
+39 0376 288170
info@hotelcasapoli.it
Prenota Ora
Prenota Ora
Data di Arrivo
Data di Partenza
Camere
#1
Adulti
Bambini
#2
#3
#4
#5
#6
#7
#8
Mantova è una città ricca di fascino e di tesori artistici, elegante e sofisticata ma al tempo stesso profondamente autentica e raccolta. Arte, cultura, natura e cucina seducono il viaggiatore in ogni momento, circondandolo di stimoli sensoriali intensi e piacevoli.

Cosa vedere a Mantova

IL CENTRO STORICO

La storia di Mantova parte dall’epoca remota dei primi insediamenti etruschi passando per la dominazione Longobarda (VIII secolo) e per i secoli gloriosi del governo dei Gonzaga (1328-1707), periodo di massimo splendore della città.

Passeggiare nel centro storico di Mantova è il modo migliore per conoscere la città e gli innumerevoli edifici storici in essa custoditi come Palazzo Te, bellissima villa rinascimentale edificata dove sorgeva un tempo il lago Paiolo, poi bonificato, e Palazzo Ducale l’antica residenza dei Gonzaga che si estende per 34.000 metri quadrati, una sorta di città nella città.

Profondamente suggestive e incantevoli allo sguardo sono Piazza Sordello, dove oltre al Palazzo Ducale si possono ammirare anche il Duomo e il duecentesco Palazzo Bonaccolsi, e Piazza delle Erbe, dove sorgono il Palazzo della Ragione, la Torre dell’Orologio, la Casa del Mercante e la Chiesa di San Lorenzo, la più antica della città.

Mantova offre ancora un ricchissimo tesoro di arte come: Teatro Bibiena, il Museo dei Vigili del Fuoco, il Museo Tazio Nuvolari, Museo Archeologico , Museo Diocesano, Sinagoga Ebraica, Casa della Beata Osanna Andreasi, Palazzo D’Arco, la Casa del Mantegna, Palazzo S. Sebastiano col tempio, la Basilica di San Andrea.

Dal 2008, Mantova e Sabbioneta sono state dichiarate Patrimonio dell’umanità dall’Unesco.

I DINTORNI DEL MANTOVANO

Uscendo invece dalla città è possibile visitare: Forte di Pietole, Le Grazie (con giro in barca e festa dei Madonnari a Ferragosto), Castellaro Lagusello, Colline Moreniche, Solferino, Palazzo di Revere, le chiuse di Governolo, Commessaggio, Rivarolo Mantovano, Ponti Sul Mincio, Gardaland/Parco Sigurtà, Bosco Fontana/Parco delle Bertone.

A sud del Lago di Garda, tra le rive del fiume Mincio, si estende lo splendido Parco del Mincio che ospita numerose specie di flora e fauna. Tra le numerose escursioni naturalistiche che si possono effettuare nella zona consigliamo una gita in barca lungo il corso del fiume per assistere allo spettacolo della fioritura di alberi e cespugli che crescono rigogliosi sulle rive del Mincio.

Interessanti dal punto di vista storico e culturale sono le città di Sabbioneta, splendido esempio di architettura rinascimentale, e di San Benedetto Po, dove si può ammirare l’imponente complesso religioso dell’Abbazia di Polirone. Inoltre, a soli 7 Km da Mantova è possibile ammirare il Santuario di Santa Maria delle Grazie.

LA CUCINA TIPICA

La cucina mantovana è molto apprezzata per la varietà delle ricette proposte e per i suoi sapori forti e intensi. Tra gli ingredienti più utilizzati ricordiamo la zucca, base dei celebri tortelli, e del risotto, il luccio, servito alla griglia oppure in salsa, e il riso Vialone Nano, coltivato nei fertili dintorni di Mantova e le rinomate mostarde.

Tra i formaggi troneggiano il Parmigiano Reggiano e il Grana Padano, prodotti nel mantovano fin dall’antichità. Un capitolo a parte spetta alla carne di maiale, storica risorsa sfruttata all’inverosimile. Ancora oggi non viene sprecata nemmeno la minima parte dell’animale: cotechini, salame di Mantova, ciccioli, cotiche e il famoso gras pistà: lardo di maiale battuto con aglio e prezzemolo e servito su fette di polenta abbrustolita.

CICLOTURISMO E ARTE

Mantova è meta di numerosi appassionati di bicicletta che percorrono il territorio italiano godendo di straordinari paesaggi naturalistici e mirabili architetture. L’Hotel Casa Poli si trova nella rete europea Eurovelo (EV7 e EV8), della quale fanno parte le nove ciclovie che attraversano l’Oltrepò mantovano.

Soggiornare a Mantova è l’occasione per scoprire l’architettura rinascimentale di Leon Battista Alberti nella Basilica di Sant’Andrea, o gli affreschi di Giulio Romano al museo civico di Palazzo Te.

« Torna in Home Prenota Online